giovedì 26 marzo 2015

COLLABORAZIONE NUOVA TESSIL PEZZAME


È iniziata la collaborazione in Friuli Venezia Giulia e Lombardia tra il Comitato 16 Novembre e la Nuova Tessil Pezzame di Carmine Scarano.La nuova Tessil si occupa della raccolta di abiti e scarpe usate con il posizionamento di appositi cassonetti.L'obbiettivo ambizioso della Nuova Tessil Pezzame è  quella di estendersi principalmente nel CENTRO NORD posizionando i cassonetti  presso supermercati della grande distribuzione (Carrefour, Esselunga, Auchan, Lidl etc). I cassonetti avranno il logo del Comitato 16 Novembre con delle informazioni sull'associazione come 5x1000 , codice fiscale, recapiti telefonici, Iban etc .Gli spazi non utilizzati sul cassonetto potranno essere "venduti" a eventuali sponsor a ns. discrezione. I vantaggi che ne derivano sono per il Comitato 16 Novembre 5000€ annuali e un po' di visbilità (che può far comodo 5x1000 o eventuali donazioni) invece per la Nuova Tessil Pezzame sarà il  ricavato della vendita di quanto  raccolto nei cassonetti. Siamo stati in visita alla Tessil Pezzame di Solaro (MB) e abbiamo potuto visionare uno dei cassonetti destinati a Udine. Con questo scritto autorizziamo la Tessil Pezzame s.a.s. di Carmine Scarano ad utilizzare il Ns Logo augurandoci che questa collaborazione possa crescere e l'iniziativa ampliarsi  in altre regioni grazie anche all'aiuto di referenti del Comitato 16 Novembre.A corredo di quanto detto vi aggiungiamo foto e volantino.

Marina Mercurio per il Direttivo Comitato 16 Novembre Sla e Malattie altamente invalidanti

Presidente                  Laura Flamini

Segretario                  Salvatore Usala

Vice presidente          Mariangela Lamanna

Consiglieri Direttivo

Paola Ecoretti

Marina Mercurio

Antonio Ferraro






martedì 24 marzo 2015

UNA LUCE IN PRIMAVERA


COMUNICATO STAMPA

Ringraziamo l'Assessore Arru e la sua Segretaria per aver accettato un pranzo di lavoro nella sede del Comitato 16 Novembre con un confronto serrato ma produttivo. Questi i punti dell'intesa raggiunta che mercoledì verrà formalizzata dalle firme dell'Assessore, Comitato 16 Novembre e Comitato Famiglie 162.

1)      In riferimento agli arretrati del "ritornare a casa" in settimana verranno fatte le determina per consentire alla ragioneria centrale la liquidazione urgente;

2)      Il fondo nazionale per la non autosufficienza gravissimi, è stato portato al 50% pari a 4.607.000 euro distribuiti per 15.000 euro agli allettati, ventilati 24 ore o coma, per questa categoria, circa 180 persone, non ci sarà detrazione ISEE in quanto in ospedalizzazione domiciliare. Per tutti gli altri verrà elaborata  una tabella ISEE specifica Circa 120 persone riceveranno 11.500 euro, sono ugualmente gravissimi al limite 70 persone riceveranno 8.000 euro, si tratta di gravissimi nel limbo,;

3)      Per l'altro 50% del fondo nazionale, si è convenuto di verificare i punteggi per garantire che l'integrazione di 1.000 euro vada alle persone giuste;

4)      Il progetto assistenziale decollerà a settembre, dopo i corsi formativi che riguarderanno 3 assistenti per gravissimo, verranno garantite le 24 ore di assistenza con personale formato e certificato. Gli assessorati al Lavoro e Sanità lavorano perche i corsi partano entro aprile.

5)      L'Assessore si impegna a creare un unica commissione che lavori per le malattie altamente invalidanti, aldilà delle patologia specifica.

Mercoledì è programmato un breve incontro per la firma, dopo aver smussato gli ultimi spigoli.

Chiaramente tutte le lotte, sciopero della fame, terapia e presidio sono sospesi a data da destinarsi. Vigileremo perchè tutti gli impegni vengano rispettati, per noi il tempo corre veloce, la burocrazia è degenerante, ma vedremo di dargli fuoco. Raffaele Paci, dati una mossa.

Capoterra, 24 marzo 2015

   Il segretario

Salvatore Usala

 

 

venerdì 13 marzo 2015

VERGOGNA!!!


COMUNICATO STAMPA

Sono semplicemente ridicoli i nostri amministratori, in questo caso l'Assessore Arru, recita un comunicato ufficiale dell'11.3.2011 . Ricordo che nell'esercizio provvisorio si possono spendere i dodicesimi del bilancio, quindi l'Assessore fa solo propaganda, come dire ai dipendenti regionali: dobbiamo aspettare la pubblicazione nel Buras per pagarvi! Ma non si vergognano a ricorrere a tali bassezze? VERGOGNATI PINOCCHIO!!! Ma non preoccuparti, hai tempo per fare anche tutte le delibere, hai due sedute di Giunta, basta che gli atti siano concertati con noi. Sono sempre più stanco, e quando mi stanco mi arrabbio perciò rilancio. Da lunedì 16.03.2015 saremo in sciopero della fame al 50%, assunzione di 600 calorie al giorno, da lunedì 23.03.2015 rifiuteremo qualsiasi terapia, da mercoledì 25.03.2015 non assumeremo più nulla. Luigi Arru, sei un medico ematologo, sai benissimo quali conseguenze comportano queste azioni, mantieni tutti gli impegni, consultaci prima, non aspettare il 25! Se qualcuno si farà male sarà tutta tua la responsabilità. Non ti hanno prescritto di fare l'Assessore, visto che ci sei PEDALA!

Monserrato, 13 marzo 2015

   Il segretario

Salvatore Usala

martedì 10 marzo 2015

PINOCCHIO E LA FATA TURCHINA


COMUNICATO STAMPA

Sembra assurdo, ma non hanno risolto tutto, ci sono persone del "ritornare a casa", che hanno rinnovato il progetto, che non hanno ricevuto un euro, a fronte di spese pari a € 8.000. Chi non può anticipare lascia gli operatori senza stipendio. Pinocchio Arru, e la sua Fata Turchina Segretaria, dicono che la Finanziaria attende la pubblicazione nel Buras. Ricorda naso lungo che nel bilancio provvisorio esistono i dodicesimi. Ma non basta, si tengono i finanziamenti nazionali, pari a euro 9.214.000, in naftalina. Questi fondi sono il frutto di dure lotte e anche un morto, abbiamo già dato.

Pertanto chiediamo urgentemente i seguenti atti:

1)      Pagamento immediato dei progetti ritornare a casa approvati nelle sedute del 27/1, 10/2 e 10/3;

2)      Delibera di € 3.685.600, del fondo nazionale della non autosufficienza, dedicato ai gravissimi, in carico alle UVT, in cure di terzo livello: ventilati 24 ore e stati vegetativi, un contributo pari a € 20.000 per circa 180 persone, esente ISEE;

3)      Delibera di € 5.528.400, del fondo nazionale della non autosufficienza,  distribuiti come l'anno scorso: € 1.300, per circa 4.300 persone, esente ISEE, a tutti i 162 che hanno almeno 80 punti, tutti i ritornare a casa che non percepiscono il contributo gravissimi;

4)      I fondi di cui al punto "b", € 3.685.600, possono essere utilizzati per il progetto assistenziale proposto, infatti si arriverebbe a 24 ore, pur con fondi aggiuntivi, si propone una delibera collegata, comunque la delibera va fatta entro marzo, si risparmiano circa € 4.000.000;

5)      Eventuale delibera, come da proposta allegata all’Assessore, per un livello intermedio del ritornare a casa;

Dalle 10,30 del 25 marzo saremo davanti all'assessorato alla Sanità

in presidio permanente - via Roma 223, Cagliari.

Pinocchio dice che minaccio, ricatto e sono cattivo, lui semplicemente non mantiene gli impegni sottoscritti sin dal 10.12.2014. Questa volta non ci sarà nessun incontro, voglio atti e delibere. Sarò in sciopero della fame e della sete totale, rifiuterò la terapia, arriverò sino in fondo. Se Pinocchio mi vuole morto davanti a casa sua, sarà accontentato, poi vedremo chi è il cattivo. Sono tanto stanco

Monserrato, 10 marzo 2015

  Il segretario

Salvatore Usala